Il bagno è, insieme alla cucina, uno degli ambienti più vissuti della casa: tra schizzi, docce e umidità, la pulizia dei muri è a rischio. Per questo motivo, le sue pareti devono essere protette con un apposito rivestimento, caratterizzato di solito dalle mattonelle.

Quando si parla di rivestimento la domanda che ci poniamo con maggiore frequenza è: qual è l’altezza ideale? La scelta giusta è quella che ci permette di ottenere un buon risultato dal punto di vista estetico ma anche e soprattutto funzionale.

Il rivestimento bagno: la scelta del materiale

 

Il materiale utilizzato per il rivestimento delle pareti deve essere impermeabile e resistente, capace di allontanare umidità, schizzi e macchie di ogni tipo. A tale scopo, possono essere usate delle lastre di legno, mattonelle o piccole pietre per realizzare un rivestimento bagni mosaico. Le scelte estetiche sono davvero tante!

Il legno
Il legno viene usato raramente in quanto risulta essere più difficile da gestire. Prima della sua applicazione deve essere trattato per renderlo impermeabile. Viene scelto soprattutto per i bagni dall’aspetto vintage e provenzale. Il legno può essere tinteggiato con colori pastello.

Rivestimento in legno per il bagno

Il legno può anche avere un colore naturale per conferire maggiore calore e familiarità al bagno, ma anche ricercatezza ed eleganza. In molti casi viene usato anche in abbinamento al parquet per dare una continuità con il colore del pavimento.

Rivestimento legno in bagno

La ceramica
Il rivestimento più usato nei bagni sono le piastrelle in ceramica. Sono rivestite, a loro volta, con uno smalto speciale ed impermeabile, da cui è possibile eliminare facilmente lo sporco. Questo tipo di rivestimento applicato alle mattonelle bagno riesce a prevenire la comparsa di macchie di muffa sui muri, inoltre le piastrelle in ceramica sono molto facili da pulire: dopo la doccia si possono rimuovere gli schizzi semplicemente con un panno umido. Risultano resistenti agli sbalzi di temperatura, al tempo e all’umidità.

Rivestimento delle piastrelle in bagno

Il vetro
Un altro tipo di rivestimento è il vetro, che si solito viene reso con un mosaico colorato che impreziosisce il bagno donando un bellissimo effetto estetico luminoso. Questo materiale può essere utilizzato insieme ad altri tipi di rivestimento per dare volume e cambiamento.

Bagno in mosaico colorato

Rivestimento bagno: quale altezza?

Il rivestimento del bagno, a prescindere dal materiale usato, può avere altezze differenti: può occupare interamente il muro oppure arrivare fino a 2 metri o a 1,20 metri. Queste sono le tre tipologie di rivestimento più usate.

Nel primo caso, il rivestimento copre l’intera parete lasciando scoperto solo il soffitto. Questa soluzione è la più tradizionale, caratterizza i bagni di una volta, ma può essere rivisitata in chiave moderna: infatti oggi il mercato offre tanti prodotti per personalizzare il rivestimento. Con questa scelta si ottiene un muro bello e protetto.

La seconda soluzione molto diffusa è quella di applicare le mattonelle bagno fino ai 2 metri, su tutta la superficie del bagno. In questo caso il rivestimento arriva fino alla porta e garantisce comunque una buona protezione.

Si potrebbe anche optare per un rivestimento diviso in base alle zone più a rischio, ovvero quelle in corrispondenza dei sanitari: come la doccia o il lavandino, arrivando sempre ai 2 metri circa. In questo modo anche la condensa che tende a salire leggermente si posa sulle mattonelle senza danneggiare il muro.

Rivestimento bagno diviso a zone con piastrelle

Una terza opzione, di tendenza negli ultimi anni, è quella di realizzare un rivestimento ad altezza minima, che arriva, cioè a 1,20 metri. Questa opzione è la più pericolosa anche se molto di moda: si rischia di macchiare il muro, non solo per gli schizzi ma anche per l’umidità e la condensa, provocando delle brutte macchie di muffa o funghi difficili da togliere.

Rivestimento bagno con piastrelle 1,20 m

Noi ti consigliamo di optare per un rivestimento bagno alto che protegga il colore naturale del muro dallo sporco, se proprio vuoi personalizzare il tuo bagno, puoi sbizzarrirti con i tanti tipi di rivestimento e con l’arredamento bagno che trovi nel nostro catalogo online!

I nostri consigli

Se sei nella fase della scelta del rivestimento bagno, non devi per forza prendere in considerazione lo stile della tua casa: il bagno, con i suoi sanitari e tutti gli accessori bagno, saranno un mondo a parte. Potrai scegliere un classico rivestimento bianco come il Porcelanosa Venis Cubica, oppure il colorato Sant’Agostino Patchwork Mix, oppure, specialmente per case al mare, il freschissimo Cerasarda Sardinia Mix Acqua.

Per l’altezza del rivestimento bagno, vi consigliamo di stare almeno sui 150cm, ma se avete bisogno di ulteriori informazioni, potete contattarci tramite mail.

Condividici su: