Progettare un bagno per disabili richiede maggior cura dei dettagli, in particolare quando si realizza un bagno per una persona in sedie a rotelle è necessario seguire alcune operazioni per non intralciare la mobilità ed essere a norma di legge.

Oggi parliamo di tutte le misure da rispettare quando si progetta un bagno per disabili.

Le misure di un bagno per disabili

Quando progettiamo un bagno per disabili, dobbiamo tenere in conto lo spazio occupato dalla sedia a rotelle. La dimensione della carrozzina, infatti, può influenzare sia la posizione, sia la grandezza dei sanitari e di tutti i complementi d’arredo da mettere in bagno.

Inoltre, i bagni per disabili per essere a norma, devono seguire regole precise ed essere progettati e costruiti seguendo alcune raccomandazioni emanate dal Governo.

Bagno di disabili: la normativa

La normativa che riguarda le misure del bagno per disabili è contenuta nel Decreto Ministeriale del 14 Giugno 2014 n 236 (articolo 8.1.6) approvato dal Ministero dei Lavori Pubblici.

In questo documento, si fa riferimento a tutte quelle operazioni atte ad abbattere le barriere architettoniche nei bagni pubblici e privati e si stabiliscono le dimensioni necessarie per rendere il bagno a norma di legge:

  • Lo spazio laterale tra il bidet e il wc deve essere di minimo 100 cm, per permettere lo spostamento dalla sedia a rotelle ai due sanitari.
  • La vasca deve avere minimo una profondità di 80 cm e uno spazio per l’accostamento laterale con la sedia di 140 cm.
  • Lo spazio per l’avvicinamento con la sedia a rotelle deve essere garantito da una lunghezza di 80 cm ovvero lo spazio che va dalla parete al bordo del lavabo.
  • Il lavabo deve essere sempre sospeso, questo consente di avvicinare la sedia a rotelle e deve essere alto almeno 80 cm dal pavimento.
  • Anche il bidet e il wc devono essere sospesi. L’asse del wc e del bidet deve essere ad almeno 40 cm a lato della parete, mentre il limite anteriore deve stare a 75 cm dal muro posteriore ed avere un’altezza di 45 cm dal pavimento. Vicino a questi due sanitari devono essere posti due maniglioni per facilitare il movimento, posti a una distanza di 40 cm dai sanitari.
  • La doccia a filo pavimento deve avere in dotazione un sedile e uno sciacquone a telefono.

Sanitari per disabili e anziani

Infine, nei bagni per disabili devono essere presenti dei corrimano che garantiscono maggior sicurezza durante il trasferimento dalla sedia ai sanitari.

Se desideri costruire un bagno per disabili, ricorda che puoi usufruire di diverse agevolazioni economiche, che ti possono aiutare a sostenere le spese di realizzazione: abbiamo parlato di questo argomento in un articolo precedente.

Cerchi prodotti di qualità per realizzare un bagno a norma di legge? Nel nostro negozio online, trovi tanti tipi di sanitari per il bagno adatti a tutte le esigenze.

Condividici su: