Per garantire la migliore efficienza del proprio impianto è consigliato fare una pulizia periodica all’interno del condizionatore, specialmente avendo un’attenzione particolare ai filtri dell’aria.

Pulizia filtri condizionatore
Pulizia filtri condizionatore

Quando fare la pulizia del condizionatore

Periodicamente è importante avere cura del condizionatore e dei filtri che nel lavoro del climatizzatore si riempiono di polvere. In questo modo riusciremo ad evitare allergie, e conseguenze come mal di testa e nausea, ed in più garantiremo all’impianto una migliore funzionalità ed un minore spreco di energia ambientale.
Per funzionare al meglio il nostro climatizzatore dovrà di filtrare in maniera più efficiente possibile polvere e batteri, così che l’ambiente in cui viviamo rimanga sano e pulito sia dal punto di vista igienico che ambientale. In che modo riusciamo a garantire la pulizia dell’aria? Dobbiamo trovare il modo per evitare che acari, polvere e particelle in sospensione nell’aria si accumulino nei filtri del condizionatore e rimangano nei filtri per troppo tempo. La funzione dei filtri del condizionatore è quella di raccogliere pollini, smog e polvere, ma l’importante è che noi ci ricordiamo di pulirli periodicamente e in maniera precisa.
Ecco perché i climatizzatori hanno bisogno di una pulizia periodica dei filtri e degli erogatori, ricordandoci di farlo prima di riattivare l’impianto sia prima della stagione calda che di quella fredda. Se poi il condizionatore venisse utilizzato frequentemente sarebbe ancor più indicato effettuare una pulizia mensile.

Pulizia del condizionatore
Pulizia del condizionatore

Come fare la pulizia del condizionatore

Per pulire i filtri del condizionatore occorre poca manutenzione, e possiamo effettuare tutto in maniera semplice, anche senza l’intervento di un tecnico abilitato come un idraulico o un elettricista. Stiamo comunque effettuando dei lavori su una macchina e quindi, seppure semplici, è bene procedere con cautela:

  1. Cercate le indicazioni sul libretto di istruzione e seguitele per capire in che modo sono sistemati i filtri. Solitamente i filtri sono ad incastro, quindi sarà necessaria solo una piccola leva per smontarli
  2. Dopo aver tolto il filtro procediamo alla pulizia, mettendo il tutto in un contenitore ampio come un secchio o una bacinella e riempiamolo con acqua bollente, sapone (preferibilmente neutro) e aceto. Fatto questo, per un minimo di pulizia sarebbe meglio lasciarlo per circa mezz’ora.
  3. Passato questo tempo, risciacquate con cura e in acqua abbondante.
  4. Finiti questi passaggi, asciugate il filtro evitando che rimangano delle parti piene d’acqua. Si può fare sia al sole (stando bene attenti che non si sporchi), e se ne avete uno a disposizione, l’aria compressa del compressore.
  5. Abbiamo così concluso la pulizia e potete rimontare il filtro, controllando che le bocchette di emissione e le canalizzazioni eventuali non abbiano della polvere a loro volta. Nel caso in cui ci fosse, procediamo alla pulizia anche di queste.
  6. Infine rimontate il tutto, accendete il climatizzatore, controllando che vada tutto per il meglio.
Accensione del condizionatore
Accensione del condizionatore
Condividici su: